Cinemaz logo

 

 

  • Recensioni

Steve Jobs

Steve Jobs

Diretto da Danny Boyle su una sceneggiatura di Aaron Sorkin, arriva in Italia Steve Jobs il film sul geniale fondatore della Apple. Con Michael Fassbender, Kate Winslet, Jeff Daniels, Seth Rogen.

Basato su un magistrale script di Aaron Sorkin, e dunque sulla proverbiale efficacia dei dialoghi e dello stile walk-and-talk, Steve Jobs è un film in tre atti che descrive la vicenda del genio fondatore della Apple attraverso la presentazione di tre prodotti che hanno segnato la storia: il primo Macintosh nel 1984, il NeXT nel 1988, quando Jobs era stato allontanato dalla Apple, il primo iMac nel 1998.

Il film si svolge dietro le quinte di questi eventi che hanno contribuito in modo determinante non solo a cambiare il nostro rapporto con la tecnologia ma a fondare il mito, che trovava proprio nelle presentazioni dei prodotti la sua più spettacolare rappresentazione.
Dietro le quinte, in diverse epoche, si svolgono gli incontri-scontri con i personaggi fondamentali dell’epopea di Steve Jobs: il suo fedele braccio destro Joanna Hoffman, l’amico Steve Wozniak, co-fondatore della Apple, la figlia Lisa e sua madre Chrisann Brennan, l’ingegnere informatico Andy Hertzfeld, il CEO della Apple dal 1983 al 1993 John Sculley.

In questi dialoghi emerge la personalità di un genio che non aveva mai del tutto elaborato il trauma di essere stato un figlio adottato e dunque, anche, abbandonato. Un uomo dotato di straordinaria visione e formidabili intuizioni, maniacale, capace anche di essere crudele e spietato.

Diretto con accuratezza da Danny Boyle il film, che negli Usa non è andato bene, si avvale delle straordinarie interpretazioni di Michael Fassbender, nel ruolo di Steve Jobs e di Kate Winslet in quello di Joanna Hoffman: entrambi sono candidati all’Oscar.

Nel cast ci sono anche Seth Rogen, bravissimo nei panni di Wozniak, Jeff Daniels nel ruolo di John Sculley, Katherine Waterston in quello di Chrisann Brennan, mentre la figlia Lisa è interpretata da tre attrici.

Spiega Danny Boyle: “ E’ un film fatto "nonostante molti no" (della famiglia) ma la storia di Steve Jobs "ossia dell'uomo che ci ha cambiato la vita, andava raccontata. La cosa che mi ha affascinato di più è stato rintracciare il dolore di Steve Jobs. Nell'84 ha già più di 400 milioni di dollari e non riesce a superare il fatto di essere stato abbandonato dai genitori biologici, un dolore che si porterà dentro tutta la vita, ecco perché è diventato un maniaco del controllo".

Paolo Biamonte


Michael Fassbender nei panni di Steve Jobs

Michael Fassbender - Steve Jobs

 

Visita la scheda di Steve Jobs per scoprire il trailer, la gallery e prenotare o preacquistare il tuo biglietto!

 

Tags: Editor's Choice, Michael Fassbender, Steve Jobs, Danny Boyle, Kate Winslet, Seth Rogen

 

 

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004 | Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter SSL Certificate