• Recensioni

Dal tramonto all'alba (1996) di R. Rodriguez

tramonto Tit.originale: From dusk till dawn
Paese: U.S.A

Le strade di [[Robert Rodriguez]] e [[Quentin Tarantino]] si incrociano nei primi anni '90, nasce un sodalizio suggellato dall'amicizia e da "[[Four Rooms]]"(1995), film a episodi che rappresenta la prima opera diretta in comune. L'anno successivo Tarantino, ancora investito dal clamoroso successo di critica e pubblico per "[[Pulp Fiction]]"(1994), partecipa come attore e scrive la sceneggiatura del nuovo film di Rodriguez "[[Dal tramonto all'alba]]".

Texas, i fratelli Gecko ([[George Clooney]] e [[Quentin Tarantino]]) sono due pericolosi rapinatori in fuga verso il Messico; decisi a valicare il confine sequestrano un prete ([[Harvey Keitel]]) e i suoi due figli (la ragazza è [[Juliette Lewis]]) in gita con un camper. La destinazione verso la libertà è un sordido bar messicano, il Titty Twister, che però non è quello che sembra...

Film dalle diverse pulsioni e influenze: la storia è concepita dal noto make up-artist-horror [[Robert Kurtzman]], che predispone un massiccio utilizzo di effetti speciali e "frattaglie" assortite, mentre i personaggi e gli spassosi dialoghi "pulp" sono frutto di Tarantino, al regista Rodriguez si deve l'aspetto visivo e l'atmosfera chicana caratterizzata anche dalla scelta di volti (e corpi) indimenticabili come il sexy personaggio di Santanico Pandemonium ([[Salma Hayek]], che di li a poco vedrà decollare la carriera) e il barista interpretato da [[Danny Trejo]].

Spiazzante ma decisamente riuscita l'ultima mezzora di pellicola che sfocia nell'horror puro, e che marchia il film in maniera indelebile.

Film dal citazionismo sfrenato che schiera tra gli interpreti [[Tom Savini]] (il celebre genio del macabro è il fantastico biker Sex Machine) e  [[Fred Williamson]] (nei panni di un rude reduce del Vietnam); anche [[John Saxon]] compare fugacemente.

Nel depresso panorama horror della metà degli anni '90, "Dal tramonto all'alba" è una boccata di ossigeno che battezza un mini-filone all'interno del genere, il "pulp-horror", che tenta, a distanza di dieci anni, ("[[Grindhouse]]", 2007, sempre della premiata coppia Tarantino-Rodriguez) di ritornare protagonista, ma gli esiti del botteghino U.S.A.  parlano di un clamoroso e inaspettato flop.

Rating: 8/10

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Horror

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter