• Recensioni

Lo Spaccacuori - Ho sposato un incubo

Lo Spaccacuori
Ben Stiller è il protagonista della nuova commedia dei fratelli Farrelly, quelli di "Tutti pazzi per Mary", che questa volta rileggono il film di Eliane May, scritto da Neil Simon, sulla storia di un uomo che in viaggio di nozze scopre che sua moglie è un inferno e incontra la sua anima gemella.

I fratelli Bobby e Peter Farrelly sono diventati i kingmaker della commedia scorretta, con l'humour un pò zozzone e dal buco della serratura grazie a "Tutti pazzi per Mary". E non c'è dubbio che il loro attore feticcio sia Ben Stiller, il più dotato dei nuovi comici americani e anche il più bravo a frequentare il demenzial-porcaccione senza sembrare un cretino.
Lo Spaccacuori è la rilettura alla carbonara del "Rompicuori", un gioiellino di commedia scritta da Neil Simon e diretta da Elaine May, con Charles Grodin, Jeannie Berlin e la splendida Cybill Shepherd. Lo schema narrativo è lo stesso. E cioè  la storia di un uomo che sposa una donna senza conoscerla e quando va in viaggio di nozze scopre che la moglie è un incubo e incontra l'anima gemella senza dirle di essere sposato.
La differenza sostanziale sta nella personalità dei personaggi e nelle situazioni di contorno. Se nell'originale era tutto un gioco di ironia, nel film dei Farrell si arriva agli asini dal sesso extra size. Il che non vuol dire che non si rida. A patto che si capisca l'attrazione per il disgustoso e il volgare che è uno dei must della nuova comicità, non solo americana. Vedi per esempio Elio e le Storie Tese.
La trama: Ben Stiller è Eddie Cantrow, un uomo che arriva ai 40 anni avendo applicato la regola principe del papà, panciuto e dal parrucchino arancione: fare sesso con quante più donne è possibile. Preso dall'ansia dell'età, decide di sposare una bonazza conosciuta per caso (Malin Akerman). Quando va in Messico in luna di miele, scopre di aver sposato un incubo. E tanto per non fare prigionieri, presentando una suocera in stile sora Lella, i Farrelly lasciano intendere con il loro garbo quale sia il destino della novella sposina. Come da copione, la moglie-incubo si devasta la pelle con il sole e così Eddie ha agio di incontrare sulla spiaggia Miranda-Michelle Monaghan, la sua anima gemella. Impazzisce d'amore ma, piccolo particolare, omette di raccontarle di essere sposato.
Un uomo che ha la moglie in camera e corteggia la donna della sua vita offre un'infinità di spunti per situazioni da ridere. E Ben Stiller è bravissimo ad animare il genere di casini che una storia del genere può creare. E per non correre il rischio di far sentire lo spettatore come un amante della cucina romana in un ristorante nouvelle cuisine, i Farrelly arricchiscono il menu di una serie di gag in puro stile demenzial-slapstick, con un uso degli animali che può far cambiare il concetto di bestialita'.
Paolo Biamonte

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter