• Recensioni

Hairspray, la rivoluzione della taglia forte

Hairspray 

Remake del film-musical di John Waters con John Travolta nel ruolo di una mamma grassa, Michelle Pfeiffer, Christopher, Walken, Zack Efron, Queen Latifah.

Hairspray è la storia di un successo che dura da 20 anni. Da quando cioè John Waters, il regista-culto del camp e del trash intellettuale, girò il film che in Italia è uscito con il titolo sciagurato di Grasso è bello e che è diventato un musical che va in scena ancora oggi. D'altra parte Hairspray è un film musicale che con apparente leggerezza affronta temi come la diversità, l'integrazione razziale, i pregiudizi, la possibilità di realizzare, l'ottusità borghese e della televisione.
Adam Shankman, il regista di Hairspray 2007 alleggerisce il carico corrosivo di Waters ma resta sostanzialmente fedele all'originale. La storia si svolge a Baltimopra (la città di Waters) nel 1962. Tracy è una ragazza grassoccia che adora ballare e sogna di partecipare allo show di esordienti trasmesso dalla tv locale. A dirigere l'emittente c'è una donna bella ma convinta che l'integrazione razziale sia una follia. In onda ci sono solo programmi di bianchi con l'eccezione mensile del Negro Day organizzato dalla proprietaria di un negozio di dischi. Naturalmente la cattiva in questione non ha alcuna intenzione di ospitare nei suoi programmi una giovane ballerina taglia forte, per quanto talentuosa. Tracy, che nel frattempo in seguito a un breve soggiorno in prigione, ha imparato dai neri i nuovi codici della musica e della danza, non molla e non solo coronerà il suo sogno ma troverà anche l'amore. Così come, alla fine, anche la direttrice dovrà dare spazio all'integrazione razziale. Hairspray è un musical divertente, originale e attuale. Ovviamente, oltre che dalle canzoni e dalle coreografie, molto dipende dal cast. Il film originale fece di Ricki Lake una star. Qui esordisce la bravissima e grassottella Nikki Blonsky nel ruolo di Tracy. Ma il cast è perfetto: da sempre il ruolo della madre di Tracy e' interpretato da un uomo. Waters chiamo', manco a dirlo, Divine, la drag queen grassissima che è stata un'icona del trash. Qui invece c'è John Travolta, nascosto sotto una parrucca cotonata e voluminosissime protesi per farlo diventare una donna grassa. Non c'è bisogno di dire che anche Travolta grassa si concede un momento di danza che vale tutto il film. Nel ruolo della direttora bella e cattiva c'è Michelle Pfeiffer, mentre in quello dell'intraprendente organizzatrice del Negro Day c'è Queen Latifah. Impagabile Christopher Walken, che è il padre di Tracy. Saranno felici le fan di High School Musical per la presenza di Zack Efron, il nuovo teen idol.
Paolo Biamonte

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter