• Recensioni

Torna il mito dell'America a doppia corsia

ImageDopo un lungo periodo di inattività, torna a dirigere Monte Helmman, il regista di Strada a Doppia Corsia che sarà dietro la macchina da presa di Desperadoes, un western prodotto da Martin Scorsese e Paul Thomas Anderson. Un nome seguito da un culto di nomi famosi che avrebbe dovuto dirigere Le Iene e Buffalo 66.
 

Il cinema sta per celebrare il ritorno di un altro regista di culto dopo quello di qualche anno fa di Terrence Malick con La sottile linea rossa. Dopo un lungo periodo di inattività Monte Hellman dirigerà un nuovo progetto, Desperadoes, un western sulla storia dei fratelli Dalton che avrà come produttori esecutivi d'eccezione Martin Scorsese e Paul Thomas Anderson. L'inizio delle riprese è fissato per l'autunno. Sulla sceneggiatura si è già messo al lavoro Charles Eastman, il più fedele dei collaboratori del regista.

Hellman è un nome mitico per un buon numero di cineasti e cinefili: scoperto da Roger Corman negli anni '60 grazie a un horror, Beast From Haunted Cave che non ha un'edizione italiana, ha cominciato a guadagnarsi un seguito con due Le Colline Blu (1966) e La Sparatoria (1967), due film entrambi interpretati da Jack Nicholson che, uno stile minimalista alla Carver, raccontano storie di solitari desperedoes ambientate in paesaggi non molto diversi dai western. Il genere che ha affrontato in China 9, Liberty 37 (la versione italiana, firmata per motivi sindacali dall'aiuto regista Antonio Brandt si intitola Amore, Piombo e Furore), dove nel personaggio di un giornalista troviamo Sam Peckinpah accanto a quel Warren Oates che è il suo attore-feticcio e che è il protagonista di Strada a doppia corsia, il capolavoro di Hellman, un formidabile road movie-metafora dell'America che da nuova frontiera è diventata terra di nessuno, con James Taylor (proprio quello di You Got a Friend), Dennis Wilson (il batterista dei Beach Boys) e un giovanissimo Harry Dean Stanton, che non per niente sarà il personaggio principale del primo road movie di uno dei tanti fan famosi, Paris Texas di Wim Wenders.
Strada a doppia corsia è il viaggio dalla California a Washington fatto da una coppia di texani che vivono sulla loro fuori serie facendo corse clandestine per sfidare  l'enigmatico pilota di una Ferrari. Col procedere della corsa, tutti perdono interesse nella competizione, uno dei tre, che non hanno nome e quasi sempre in silenzio con l'unica eccezione di uno che racconta solo storie inventate, va addirittura via con una ragazza. Dopo aver diretto con mezzi tecnici esigui Iguana, Helmman resta lontano dal set per un periodo piuttosto lungo terminato come responsabile della seconda unità di Robocop e Avalanche Express. Ma, a parte l'horror Silent Night, Deadly Night 3: Better Watch Out! del 1989 il suo nome è legato a due vicende dalle quali avrebbe potuto ottenere ben altri risultati. Nel 1992 Quentin Tarantino gli aveva proposto di dirigere Le Iene che Hellman ha poi firmato come produttore esecutivo. Sei anni piu' tardi per Buffalo 66 le cose finirono male con Vincent Gallo che giro il film da solo, limitandosi a un generico ringraziamento per Hellman.
Dopo l'omaggio del festival di Cannes che l'anno scorso ha festeggiato la riedizione di Strada a doppia corsia, Desperadoes sembra il progetto ideale per rilanciare la sua carriera dal momento che è tratto da un romanzo di Ron Hansen, l'autore di The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford, il western con Brad Pitt in arrivo sugli schermi a ottobre.
 

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter