Cinemaz logo
  • Recensioni

Una Canzone per Marion

una canzone per marionTerence Stamp, Vanessa Redgrave e Gemma Arterton in un film che racconta la vicenda di un uomo burbero che dopo aver perso la moglie cerca di riscoprire il valore della vita frequentando il coro tanto amato dalla sua consorte.

Una Canzone per Marion è uno di quei film che vivono della performance di due grandi personaggi Vanessa Redgrave, uno spettacolo, e Terence Stamp.

I due sono marito e moglie e non potrebbero essere più diversi: lei solare e divertente, lui in guerra con il mondo. Soprattutto non riesce a capire perché la moglie si diverta così tanto ad andare a cantare in un coro.

Ma lei è anche malata terminale e dunque la fine è inevitabile. Solo allora il vecchio burbero si avvicinerà al coro, scoprendo l'animo gentile della sua direttrice (Gemma Arterton) che riuscirà a portare un po' di luce nell'animo scuro e potenzialmente disperato del protagonista.

 

 

una canzone per marion

 

Una Canzone per Marion ripropone il tema della vecchiaia, come Amour di Michael Aneke o Quartet di Dustin Hoffman.

Le lacrime sono sempre in agguato in una storia dove è inevitabile parlare di rimpianti e scelte obbligate, della sofferenza di chi è malato e di quella straziante di chi rimane.

Il quarantenne regista Paul Andrew Williams si affida al realismo e, come detto, al carisma straordinario dei sue due interpreti principali.

 

 

Paolo Biamonte

 

{filmlink}9560{/filmlink}

 

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus