• Recensioni

Il Grande e Potente Oz

il grande e potente ozSam Raimi dirige il prequel del classico di Victor Fleming. James Franco è Oscar Diggs, un illusionista di un circo scalcagnato dei primi del '900 che si trasforma nel mago che regna su Oz. Con Mila Kunis, Rachel Weisz, Michelle Williams.

Il Grande e Potente Oz è il prequel, diretto da Sam Raimi del classico firmato da Victor Fleming nel 1939 e ormai consegnato alla leggenda grazie a Judi Garland e all'immortale Over the Raimbow. Come ricorderete, la Garland era Dorothy, una ragazzina catapultata in un regno incantato che intraprende un viaggio più che avventuroso con gli amici Spaventapasseri, Leone e Uomo di latta per raggiungere la Città di smeraldo e il castello dove viveva un potente mago che avrebbe potuto aiutare Dorothy a far ritorno a casa. Il film di Raimi racconta come quel mago sia diventato il potente regnante di Oz.

Prima di governare il suo regno, il mago era Oscar Diggs (James Franco), un illusionista cialtrone di un piccolo circo dei primi del '900, quei circhi che erano una combinazione di nani, freaks assortiti e meraviglie da pochi cents che sono un classico dei racconti e del cinema della provincia americani. Quando dal Kansas si ritrova trasportato nel regno di Oz, Diggs è convinto di essere stato baciato dalla fortuna, sicuro di avere fama e ricchezza a portata di mano.

 

il grande e potente oz

Ma nelle fiabe come nella vita se non c'è un prezzo da pagare, come minimo c'è un percorso di formazione da compiere, prove pericolose da superare, soglie da attraversare. Qui poi di mezzo ci sono tre streghe convinte, e non del tutto a torto, che il mago non sia poi così potente: Theodora (Mila Kunis), Evanora (Rachel Weisz) e Glinda (Michelle Williams).

Così il protagonista viene trascinato nei conflitti del regno e può salvarsi solo se riesce a distinguere chi è veramente buono e chi no utilizzando un mix di arti magiche, astuzia e buoni sentimenti e, proprio come Dorothy, dovrà compiere un viaggio per sconfiggere la strega cattiva, guadagnarsi il tesoro della Città di Smeraldo e, alla fine, diventare un uomo migliore, prima ancora che Il Grande e Potente Mago di Oz.

Sam Raimi confeziona un gradevole film fantasy per famiglie ad alto tasso di tecnologia e 3D che, per molti aspetti, ricorda Alice in Wonderland di Tim Burton, a cominciare dalla scelta di Danny Elfman, che è il compositore di fiducia di Burton, come autore della colonna sonora in cui spicca Almost Home cantata da Mariah Carey.

I rimandi al film del 1939 sono numerosi, dal viaggio fantastico agli amici del protagonista,  qui una scimmia e una bambola di porcellana, fino allo spaventapasseri ma ciò che sembra essere il vero tema del film è proprio il cinema, la grande illusione che qualche volta sembra uscire dai trucchi di un mago.

 

Paolo Biamonte

 

{filmlink}9262{/filmlink}

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter