Cinemaz logo
  • Recensioni

Anna Karenina

anna kareninaIl capolavoro di Tolstoj messo in scena da Joe Wright su uno script di Tom Stoppard e Keira Knightley, Jude Law, Aaron Johnson nei ruoli principali.

C'è poco da dire. Portare di nuovo sullo schermo Anna Karenina è un atto coraggioso. Per l'importanza del capolavoro di Tolstoj e per il peso dei precedenti di una storia che ha visto Greta Garbo nel ruolo simbolo della donna capace di perdere tutto, compresa la vita, per vivere un amore sfidando tutte le regole e le convenzioni della Russia zarista.

Tom Stoppard però è uno scrittore di cinema che ha una grande confidenza con i classici (ha vinto l'Oscar per la sceneggiatura di Shakespeare in Love) e molto sicuro dei propri mezzi. Joe Wrigt il suo regista d'elezione, quello che traduce in immagini le sue idee senza contrasti.

 

anna karenina

 

Quella di Anna Karenina, del suo matrimonio con l'aristocratico e fascinoso Karenin, del suo amore disperato per Vronsky e della tragica fine, è un archetipo narrativo, dunque non può essere cambiata.

Ciò che può essere cambiato è il modo in cui viene raccontata, il contesto e il modo in cui vengono rappresentati i personaggi (ma non la loro personalità).

L'intuizione da grande metteur en scene è ambientare la storia in un teatro dove contemporaneamente vanno in scena la vita e, un po' alla maniera di Ophuls, il cinema.

Sotto certi aspetti si tratta di una lettura pop, seppur rispettosa.

Keira Knightley è Anna Karenina, Jude Law Karenin, Aaron Johnson Vronsky.

 

Paolo Biamonte

 

{filmlink}9002{/filmlink}

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus