• Recensioni

Gangster Squad

gangster squadUn super cast con Sean Penn, Josh Brolin, Ryan Gosling, Emma Stone, Giovanni Ribisi e Nick Nolte per la storia, vera di Mickey Cohen, boss degli anni '40 di Los Angeles, e della guerra mossa contro di lui da un poliziotto che organizza una squadra per combattere il crimine organizzato.

Gangster Squad è un omaggio ai grandi gangster movie tratto da una storia vera: per la precisione la fonte di ispirazione è una serie di racconti pubblicata da Paul Lieberman sul Los Angeles Times che raccontavano le gesta di Mickey Cohen, il boss della malavita organizzata della città degli Angeli negli anni '40 e del suo super nemico, il sergente John O'Mara, che mise insieme una squad di poliziotti in borghese disposti a tutto per vincere la sfida al crimine.

Pensare a The Untouchables è inevitabile anche se cambiano l'epoca, la città, per certi aspetti le personalità in campo. Soprattutto cambia lo stile perché, a differenza di Brian De Palma, Ruben Fleischer fa un largo uso di effetti, tipo il ralenti, spinge molto il pedale della violenza (ci sono un uomo squartato da due automobili, una tortura a base di trapano elettrico per fare due esempi) e, in fondo, nonostante un cast spettacolare, sembra meno tentato dall'epica rispetto alla tradizione di genere.

 

gangster squad

 

Il super poliziotto John O'Mara è Sean Penn, Mickey Cohen è Josh Brolin, Ryan Gosling è invece Jerry Wooters, sergente-braccio destro di O'Mara, amante di Grace Faraday, la pupa di Cohen (Emma Stone). A completare il gruppo di poliziotti ci sono Michael Pena, Anthony Mackie e Giovanni Ribisi, l'esperto di elettronica. E se non bastasse, il grande Nick Nolte che fa il capo del dipartimento di polizia.

In un film del genere il soggetto è riassumibile in poche righe. Si tratta di personaggi reali e sappiamo che gangster come Cohen difficilmente concludono i propri giorni nella propria villa o nella suite di un hotel.

Lo spettacolo è dato dal mix di personalità (ciascun componente del gruppo rappresenta un piccolo universo), dal modo in cui vengono rappresentate le gesta criminali, i metodi usati e da come si organizza la risposta della polizia.

Soprattutto in un caso come quello di Mickey Cohen, che svolgeva i suoi traffici con il confortante aiuto di politici e poliziotti d'alto rango opportunamente corrotti.

C'è anche la sfida finale in stile western tra i due nemici (ma non vi diciamo come si svolge …).

 

Paolo Biamonte

 

{filmlink}9030{/filmlink}

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter