Cinemaz logo
  • Recensioni

Perfect Stranger - Bruce Willis e Halle Berry divi in un thriller

perfect strangerLe due super star sono i protagonisti di questo thriller costruito attorno a un omicidio e al tema dell'identità segreta e Internet. La difficilissima soluzione dell'intreccio.
Perfect Stranger è uno strano film che ha un cast con due super star come Bruce Willis e Halle Berry, ma c'è anche Giovanni Ribisi, un tema attualissimo come le sexy chat e l'estrema facilita' con cui si ottengono identita' false, uno sponsor visibilissimo e ultra glamour come Victoria Secret, griffe di lingerie molto hot e un impianto da thriller genere b movie. Il che, se pensiamo a Quentin Tarantino che della sua passione per i film di 'serie b', come li chiamano in Italia, ha fatto il marchio di fabbrica del suo stile, è trendy almeno quanto un body Victoria Secret.
Il film è costruito attorno al seguente quesito: fino a che punto si può arrivare per proteggere la propria identità segreta?
La storia è invece questa: Rowena-Halle Berry è una reporter investigativa che cerca di scoprire chi ha ucciso Grace (Nicki Aycox) sua amica di infanzia. All'epoca della sua morte, Grace aveva una relazione con Harrison Hill-Bruce Willis, un mogul della pubblicità. In un computer vengono trovati testi di sexy conversazioni avvenute in chat tra la vittima e un partner virtuale coperto dall'alias ADEX. Per scoprire se dietro ADEX c'e' Harrison, con l' aiuto del suo amico Miles-Giovanni Ribisi, Rowena si fa assumere con un contratto a termine nel suo ufficio cominciando contemporaneamente a inviare invitanti messaggi ad ADEX.
A questo punto comincia un intricatissimo gioco di identità segrete, colpi di scena, sesso che rende praticamente impossibile anche al più esperto giallista scoprire chi è l'assassino. E' bene dire che non si tratta di un intreccio alla I soliti sospetti, dove la soluzione è sotto gli occhi di tutti anche se inafferrabile e quando il mistero si scioglie si resta a bocca aperta per la logica ferrea con cui è stato costruito il colpo di scena. Qui invece si sceglie la sorpresa pura, pensando evidentemente a un pubblico che non ama la suspence.

Paolo Biamonte

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus