Cinemaz logo
  • Recensioni

Capitan America in missione

Capitan America in missioneIl primo vendicatore sta sbancando il botteghino. Un adattamento convincente, una buona prova del protagonista Chris Evans in attesa del progetto The Avengers.

 

Capitan America - Il primo vendicatore sta sbancando il botteghino. E' il successo dell'adattamento riuscito di uno dei fumetti Marvel più dichiaratamente patriottici , creato da Jack Kirby e Joe Simon nel 1941 proprio come strumento di propaganda anti nazista e poi successivamente rielaborato in una chiave più da super eroe classico negli anni '60 da Stan Lee.

Capitan America in missione

Il film ha due obiettivi precisi: far conosce il personaggio al pubblico del cinema, preparandolo così a episodi futuri, e introdurre il progetto The Avengers, il film atteso per maggio 2012 che vede in azione Robert Downey jr-Iron Man, Chris Hemsworth-Thor, Chris Evans-Captain America, Jeremy Renner Thor, Mark Ruffalo-Hulk coordinati da Samuel Jackson-Nick Fury che, non a caso, in Capitan America è ancora un sergente dei marine destinato a ricevere l'incarico di guida dello S.H.I.E.L.D.S., l'agenzia segreta di contro spionaggio che affronta le minacce super umane e di fronte a situazioni che rappresentano un rischio per il pianeta, mette insieme questo super team per salvare il mondo dal disastro.

Come molti sanno, Steve Rogers è un ragazzo che sogna di fare il soldato e di combattere i nazisti. A causa del suo fisico mingherlino e gracile viene respinto alla leva. Ciononostante non perde le speranze e, quando gli viene proposto di diventare una cavia per quelli che sono i primi esperimenti di ingegneria genetica, accetta con entusiasmo. Dopo una bella cura a base di raggi e dopo essersi fatto iniettare un siero che è la versione tecnologica della pozione di Asterix, diventa un super soldato, dotato tra l'altro di uno scudo a prova di Armageddon.
Il film di Joe Johnston racconta la storia di Capitan America dall'inizio: dunque la prima parte, sempre nei limiti di un adattamento di un fumetto, è più per così dire narrativo, solo nella seconda parte prende il tipico andamento iper cinetico e denso di effetti speciali di questo tipo di prodotti. Nello specifico, nella sua prima avventura, Capitan America deve vedersela con un complotto nazista ordito dal Teschio Rosso, braccio destro di Hitler ma che, come ogni cattivo dei fumetti che si rispetti, rappresenta il Male assoluto e, ovviamente un pericolo per il mondo intero (che, nell'universo dei comics, molto spesso coincide con l'America).
Teschio Rosso è interpretato benissimo da Hugo Weaving, che già aveva fatto il super cattivo in Matrix.
A vestire i panni del super soldato a stelle e strisce è Chris Evans, che invece si è fatto conoscere come Torcia Umana degli X Men.
Nel cast vale la pena segnalare Stanley Tucci e Tommy Lee Jones, che anche in questa occasione trovano il modo di lasciare il segno.

Paolo Biamonte  

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus