Cinemaz logo
  • Recensioni

Daddy Sitter - Due papà tutti da ridere

Film: Daddy Sitter

John Travolta e Robin Williams per la prima volta insieme in una commedia leggera dove sono due vecchi amici e soci in affari che alla vigilia dell'affare della loro vita si trovano a doversi occupare dei figli di uno dei due. Con Matt Dillon, Kelly Oreston, Bernie Mac e Seth Green.

 

 Qualche anno fa una commedia con John Travolta e Robin Williams sarebbe stato un evento, un crack garantito di risate. Dopo una lunga e gloriosa carriera, i due recitano insieme per la prima volta in uno di quei film che le star girano in scioltezza, stimolati da robusti cachet e dalla sicurezza di non doversi curare troppo delle conseguenze dell'anagrafe (Travolta è del '54, Williams del '51). Daddy Sitter è una commedia senza troppe pretese, un passatempo veloce, tutto giocato su gag assemblate per accumulazione con la motivata certezza che, anche se non tutte sono all'altezza, con due protagonisti del genere la risata prima o poi arriva.

Robin Williams e John Travolta sono Dan e Charlie, amici da 30 anni, soci in affari e nella vita che, grazie ai proventi della loro società di marketing, se la spassano alla grande. A un passo dall'affare della loro vita, un contratto da 40 milioni di dollari con una società giapponese, si trovano a dover fare i conti con il passato di Dan in un modo imprevisto. Al contrario di Charlie, che è sempre stato single e gaudente, Dan ha alle spalle due divorzi: uno, traumatico, arrivato dopo anni di matrimoni, il secondo dopo 24 ore di un matrimonio celebrato in stato di ebbrezza. sette anni prima. Quello che Dan non ha mai saputo è che dal quel matrimonio lampo sono nati due gemelli.

Film: Daddy Sitter

La mamma, che nel film è Kelly Preston, nella vita la signora Travolta, è un'ambientalista militante che sta per essere arrestata e dunque affida i due gemelli al padre (uno dei due ragazzini è Ella Bleu Travolta). Dan coinvolge l'amico nel suo nuovo quanto inaspettato ruolo di daddy sitter e così comincia una serie di disastri e gaffe di ogni genere in cui vengono coinvolti anche i potenziali partner giapponesi.

Palline da golf che colpiscono le parti basse, medicinali che provocano lisergici effetti collaterali e conseguenti casini slapstick, scimmioni che coccolano amici (un divertente Seth Green), l'inarrestabile e proverbiale mimica facciale di Williams, il grande mestiere di Travolta sono gli ingredienti di un film che non ha nessun'altra pretesa se non quella di intrattenere il pubblico senza troppe pretese e con qualche risata e che alla fine riconcilia anche con il difficile mestiere di padre. Tra le guest star, Matt Dillon, Ann Margret e il povero Bernie Mac, che se n'è andato poco dopo l'ultimo ciak di Daddy Sitter.

Paolo Biamonte

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus