• Recensioni

Legion (2010)

Film: Legion

Un action-horror a sfondo mistico che affronta la lotta tra arcangeli giunti sulla terra per contendersi il futuro dell'umanità.

 

Il genere umano questa volta l'ha combinata grossa: ora è Dio stesso a essere deluso dei suoi figli al punto da progettare la fine del mondo. Solo un angelo ribelle caduto sulla terra, Michael, può riaccendere la speranza portando in salvo una giovane partoriente nel cui grembo cresce il futuro salvatore dell'umanità. Non sarà facile per Michael affrontare le forze punitive guidate dall'arcangelo Gabriel formate da un esercito di uomini trasformati in zombi sanguinari.

Non è ancora ben acclarato se è solo un fatto casuale ma i film venati da richiami religiosi e ammonitori cominciano a diventare ricorrenti, si prenda il recente e "biblico" "Codice Genesi" (2010), il desiderio di vedere azzerato un mondo sempre più in crisi, per i più svariati motivi, e proiettato verso un futuro differente se non migliore è anche il sottotesto di "Legion", in cui si intuisce una posizione neocon-reazionaria paradossale se si considera che stiamo parlando di un horror. In verità è meglio non prendere troppo sul serio certi argomenti, il rischio è quello di rabbuiarsi di fronte a un innocuo film dalla trama bizzarra e senza briglie nell'immaginare uno scenario apocalittico scatenato niente meno che da Dio stesso.

Il prologo situato in un quartiere isolato di Los Angeles sembra tratto di peso dalla saga "Terminator", in realtà l'opera di Cameron si riflette anche nella trama, si tratta dell'arrivo dell'arcangelo Michael sulla terra nelle fattezze dell'atletico attore inglese Paul Bettany ("Gangster N. 1", "Il Codice Da Vinci"), l'arcangelo è deciso a recidere in ogni senso il suo legame con il mondo angelico tramite una cruenta amputazione delle ali, di li a poco viene intercettato da una pattuglia di poliziotti e qui si nota a sorpresa uno degli agenti cadere in trance posseduto e deformato da movimenti innaturali e ipercinetici (un effetto speciale visto la prima volta nell'ormai lontano "Allucinazione Perversa", 1990), l'uomo si trasforma in un manichino di carne guidato dagli angeli inviati sulla terra per distruggerla. E' bene dire che "Legion", film d'esordio dello specialista nei visual-effects Scott Stewart, può essere considerato uno zombie-movie. In queste prime sequenze si nota un simbolismo, a dire il vero prevedibile, fortemente religioso: Michael fuoriesce da una parete distrutta da un'esplosione che ha disegnato un'apertura a forma di....croce.

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Horror

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter