Cinemaz logo
  • Recensioni

Arthur e la Vendetta di Maltazard - Con l'occhio all'America

Film: Arthur e la Vendetta di Maltazard

Luc Besson firma il secondo capitolo della saga dedicata al micropopolo dei Minimei, puntando ancora sul mix tra attori e cartoon digitale. In attesa di un seguito.

 

Arthur e la vendetta di Maltazard è il secondo capitolo della saga a metà strada tra recitazioe umana e cartoon digitale creata da Luc Besson (che firma anche i romanzi che ispirano i film) e che avrà almeno un seguito, visto che questo qui è il classico secondo capitolo, quello cioé che non conclude e rimanda a sviluppi futuri.

Qui troviamo Arthur che deve attendere il trascorrere di dieci lune per reincontrare l'amata principessa Selenia. Nell'attesa si consegna alla tribù che abita nel suo giardino, i Bogo Matassalai. Ma proprio nel giorno in cui sta per entrare nel popolo dei Minimei, il padre decide di lasciare la campagna e di tornare ad abitare in città. Nel frattempo Arthur ha ricevuto una richiesta d'aiuto portata da un ragno su un chicco di riso, così riesce a rimanere a casa dei nonni per riassumere le mini dimensioni necesarie per entrare in contatto con il mondo in miniatura dei Minimei che alla fine somiglia in tutto e per tutto a quello umano.

Arthur e la Vendetta di Maltazard

Come già accaduto nel film precedente, anche questo è costruito attorno alla vicenda con gli attori, tra cui Freddie Highmore e Mia Farrow mentre la parte action è delegata al cartoon digitale dove si avverte l'influenza di Shrek e abbondano le citazioni, da Guerre Stellari in poi.

Luc Besson è, tra i registi europei quello più vicino a una concezione americana, sia per quel che riguarda i contenuti che per gli aspetti produttivi. Un'operazione dalla chiara vocazione ecologista in linea con i canoni del nuovo cartoon, anche se qui si punta più sul divertimento che sulla poesia.

Paolo Biamonte

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus