• Recensioni

Tu, io e Dupree, quando un amico non è un tesoro

ImageOwen Wilson e' il protagonista di una commedia molto slapstick in cui dopo aver perso casa e lavoro piomba nel nido d'amore di Matt Dillon e Kate Hudson combinando un disastro dietro l'altro.

Far ridere e' una forza che esercita un'attrazione irresistibile. Nel cinema americano sembra che i piu' intelligenti tra gli attori non possano esimersi da mettersi sulla scia di Abbott e Costello, che per noi sono Gianni e Pinotto ma per Hollywood sono un mito.  D'altra parte quanti di voi ricordano Dan Akroyd come la mente del Saturday Night Live o l'autore dello script dei Blues Brothers?  Owen Wilson ha scritto, insieme all'autore, i migliorui film di Wes Anderson, a cominciare dai Tenenbaum dove ha lasciato il ricordo del memorabile personaggio dello scrittore tossico. Wilson pero' ha dimostrato di essere una star della nuova comicita' slapstick, dando vita insieme a quell'altro talentaccio sfrontato di Vince Vaughn a una coppia che puo' lasciare un segno. Ora la dote migliore del biondo con il naso piu'' storto che si ricordi e' quella di riuscire a interpretare a meraviglia quel generi di uomini per i quali Peter Pan non e' una sindrome ma uno stile di vita.
E poco importa se stavolta accanto a lui al posto di Vaughn c'e' Matt Dillon, tanto anche lui ha dimostrato di saperla lunga in questo campo, a parte le prova formidabile in Crash (quanti sono gli attori italiani che sanno passare con la stessa efficacia e disinvoltura da un ruolo drammatico a uno comico?).
Tu, io e Dupree e' la storia di un amore. C'e' una coppia che finalmente corona il sogno di condividere il nido d'amore e il migliore amico di lui che, avendo perso casa e lavoro in un colpo solo per andare al matrimonio dei due, gli piomba casa. I problemi sono due: lei è carina da star male, Kate Hudson, (la figlia di Goldie Hawn) una di quelle bionde che attraversa lo schermo in bikini e ha gia' risolto il problema di chi deve selezionare i fotogrammi del trailer e l'amico in questione, Dupree, e' un casinista spaventoso. Quasi ovvio dire che si tratta di Owen Wilson.
Si ride per accumulo di stupidaggini, incidenti, equivoci, tensioni e similia in una di quelle situazioni che, nella vita normale, manderebbero per aria l'amicizia e il matrimonio alimentando odi eterni e reciproci. L'idea piu' divertente invece e' che l'amore piu' forte del film e' quello tra i due amici. Che non sono gay. 

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter