• Recensioni

King of New York (1990)

Indice articoli

Film: King of New York

Violento poliziesco firmato da Abel Ferrara con protagonista Christopher Walken.

 

 

 Il boss Frank White (Christopher Walken) è uscito dal carcere, per dargli il benvenuto i suoi uomini mettono in atto una mattanza tra i trafficanti e chiariscono chi d'ora in avanti avrà il comando della città di New York. Frank deve regolare dei conti con malavitosi italo-americani e cinesi per consolidare un impero criminale che prevede anche la costruzione di un ospedale per la popolazione meno abbiente. Una squadra di poliziotti intanto lavora ai fianchi di White per incastrarlo in maniera definitiva, i metodi legali però non sembrano bastare per Gilley (David Caruso) e Flanegan (Wesley Snipes) che decidono di attuare una rischiosa operazione nonostante il dissenso dell'esperto Bishop (Victor Argo).

King of New York nasce con i capitali italiani di Reteitalia riconducibili al noto imprenditore Silvio Berlusconi, ai tempi non ancora interessato all'entrata in politica, una co-produzione italo-americana anomala che ha il merito di lanciare la carriera internazionale di Abel Ferrara, il regista newyorchese di chiare origini italiane con all'attivo titoli di culto come The driller killer" e L'angelo della vendetta. Il film ha avuto una lunga gestazione in fase di sceneggiatura, circa cinque anni, per mano dello stesso Ferrara e del fido collaboratore Nicholas St. John, un gangster-movie archetipo semplice e lineare che racconta la vita violenta del boss Frank White interpretato da Christopher Walken, attore che in seguito partecipa ad altri lavori del regista (The addiction, Fratelli).

La violenza è il collante di un mondo in piena decadenza che non riesce a contrastare i suoi figli peggiori: Frank White esce dalla prigione-castello Sing Sing e come uno spettro-vampiro vaga dentro una limousine-carro-funebre in compagnia di due silenti dark ladies, le sexy guardie del corpo fedeli al loro padrone. Nelle strade esistono solo paura e corruzione, il terreno ideale per una "creatura della notte" come White abituato a schiacciare con la forza chiunque gli si pari davanti, non meno importante è la protezione degli avvocati di cui si avvale, pagati a peso d'oro per aggirare fastidiosi cavilli legali. Tra gli uomini di White compare Jimmy Jump, il balordo ciondolante vestito come un fan dei Run Dmc che ha il volto di Larry Fishburne (Matrix), uno dei personaggi del film che hanno colpito l'immaginario della comunità nera e in particolare il discusso movimento "gangsta rap"(il celebre cantante Notorious B.I.G. ha usato spesso lo pseudonimo Frank White).

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Action

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter