Cinemaz logo
  • Recensioni

Miami Vice (2006)

miami_viceTratto dalla storica omonima serie televisiva degli anni 80 un action ambientato nel nuovo millennio diretto da Michael Mann.

 

I detective Sonny Crockett (Colin Farrell) e Rico Tubbs (Jamie Foxx) della polizia di Miami, in collaborazione con l'FBI, si infiltrano in un'organizzazione criminale di trafficanti di droga per incastrare Montoya, un boss potente e inavvicinabile che tratta affari su scala mondiale. I due poliziotti sotto copertura si offrono come corrieri per trasportare la droga dal sudamerica agli Stati Uniti, Sonny nel frattempo si invaghisce di Isabella (Gong Li), la donna di Montoya che ricambia la passione, una relazione che il braccio destro del boss, José Yero, non vede di buon occhio tanto da stringere un'alleanza con la fratellanza ariana, una banda di balordi neo-nazi di Miami, per eliminare Crockett e Tubbs di cui non si è mai fidato.

Il serial-tv poliziesco "Miami Vice" è un simbolo degli anni 80 e, probabilmente, uno dei migliori prodotti per il piccolo schermo mai realizzati, se non altro per l'allora inedita impronta cinematografica introdotta dal produttore Michael Mann basata sul concept originale di Anthony Yercovich. Mann aggiorna la sua creatura in un lungometraggio a distanza di 22 anni dalla messa in onda della prima puntata, siamo in un mondo in cui il crimine è ormai globalizzato e la tecnologia diviene un'arma per espandere lo smercio della droga. Non c'è spazio per l'ironia leggera degli storici Don Johnsonn (Sonny Crockett) e Philip Michael Thomas (Rico Tubbs), anche il glamour composto di vestiti sgargianti e pettinature impeccabili è secondario nel nuovo "Miami Vice", compare comunque l'occasione per sgommare con una fiammante Ferrari F430.

Colin Farrell
e Jamie Foxx interpretano i detective Crockett e Tubbs, li vediamo nel prologo della pellicola nel bel mezzo di un'operazione anti-droga all'interno di una discoteca, la luccicante Miami è ancora un luogo ideale per i trafficanti amanti del lusso e delle belle donne, la musica ("Encore"dei Linkin Park feat. Jay-Z) irrompe dal primo istante e impone il ritmo narrativo della pellicola come spesso accade nelle migliori opere del regista, si pensi ai memorabili score musicali di "Manhunter", "L'ultimo dei mohicani", "Heat la sfida", il regista utilizza pezzi pop per confezionare immagini di straordinaria bellezza evocativa. "Miami Vice" è girato con telecamere digitali, la fotografia iperrealistica curata da Dion Beebe (premio Oscar per "Memorie di una geisha") rende possibili immagini mozzafiato (per es. il cielo notturno di Miami virato in viola), le riprese sono state effettuate in diversi paesi del centro e Sud america per un costo totale di produzione intorno ai 135 milioni di dollari.

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Action

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus