• Recensioni

Uomini che odiano le donne - Il senso della colpa

Film: uomini che odiano le donneEsce il primo dei film tratti dalla trilogia Millennium, best seller dello scomparso Stieg Larsson. La storia di un'indagine sui generis condotta da un giornalista e una hacker sul passato sconvolgente di una famiglia potentissima.

Come molti sanno, Uomini che odiano le donne è il primo titolo di una trilogia di romanzi d'indagine (i protagonisti sono un giornalista e una hacker) che hanno avuto un successo strepitoso in tutta Europa. E dietro questo successo strepitoso c' è una storia che sembra, scusate il luogo comune, un romanzo. L'autore è Stieg Larsson, giornalista svedese, attivista del partito socialista, stimatissimo per il suo lavoro sui movimenti neo nazisti e razzisti, tanto da essere invitato a collaborare da Scotland Yard. Il povero Larsson aveva consegnato tre manoscritti a una casa editrice poco prima di morire. Era la trilogia Millennium. Poi l'infarto. Il suo testamento, che disponeva che la sua eredità andasse al partito comunista svedese, non fu ritenuto valido così i proventi dei libri, nel frattempo diventati best seller in 25 Paesi, sono andati al padre e al fratello mentre alla donna che gli ha vissuto accanto per 32 anni non è stato riconosciuto alcun diritto.
Questa clamorosa ingiustizia (l'unica colpa è quella di non aver sancito il rapporto con un matrimonio) potrebbe essere una storia di uno dei libri di Larsson.

Che cosa racconta Uomini che odiano le donne? E' la storia di Mikael Blomkvist, un giornalista economico che, persa una causa per diffamazione contro un finanziere, si dimette da direttore responsabile della rivista Millennium. A questo punto riceve l'incarico da parte di Henrik Vanger, ottantenne componente di una delle famiglie più ricche e potenti della Svezia, di occuparsi della scomparsa della nipote Harriet, avvenuta trent'anni prima in circostanze mai chiarite. Ad aiutare Blomkvist è Lisbeth Salander, una formidabile hacker con un passato terribile di abusi e ricoveri in una clinica psichiatrica.
Film: Uomini che odiano le donne
Il vecchio magnate, il giornalista e la giovane gothic che nel film ha l'aspetto di una musicista di Prince si trovano a indagare su un' isola del mar Baltico di proprietà della famiglia  Vanger che non tarderà a reagire dopo che la scomparsa di Harriet viene messa in relazione con una serie di misteriosi omicidi.
Il lavoro di inchiesta porta alla luce una realtà familiare spaventosa, dove il potere e il denaro hanno coperto per generazioni delle colpe terribili nelle quali è possibile cogliere anche il frutto del lavoro del Larsson giornalista su un Paese come la Svezia, un simbolo riconosciuto di civiltà che ha rimosso i suoi legami con il nazismo e non è mai riuscito a spiegare al mondo il mistero dell'omicidio di Olof Palme.
La regia è di Niels Arden Oplev, i due protagonisti sono Michael Nyqvist e Noomi Rapace, che si è sottoposta a una radicale trasformazione fisica per diventare Lisbeth.

Paolo Biamonte

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter