Quantum of Solace (2008) di M. Forster

    Film: Quantum of Solace Il sequel di Casino Royale vede per la seconda volta il roccioso Daniel Craig nei panni dell'agente 007 James Bond.

    L'azione rabbiosa e paesaggi esotici fanno da sfondo a una nuova missione che ha il sapore della vendetta.

    James Bond ([[Daniel Craig]]) è deciso a scoprire chi si cela dietro all'organizzazione cui apparteneva Vesper, la donna che amava morta suicida. Le tracce portano ad Haiti verso Dominic Greene, un uomo d'affari senza scrupoli, che sembra essere il referente di una gigantesca cospirazione criminale, formata da persone insospettabili ed influenti. Bond sull'isola conosce la bella Camille ([[Olga Kurylenko]]), un'amica intima di Greene anch'essa alla ricerca di una vendetta personale.

    Archiviato con successo l'effetto sorpresa di [[Casino Royale]] (2006), un'opera rivoluzionaria per la serie dell'agente 007 divenuta all'improvviso realistica e brutale, è già tempo del suo quasi istantaneo sequel [[Quantum of Solace]] che si lancia sin dai primi fotogrammi in un furibondo inseguimento in macchina, collocato circa 20 minuti dopo gli ultimi avvenimenti descritti nel film di [[Martin Campbell]].

    L'azione grezza e dirompente del capitolo precedente viene addirittura accentuata e non c'è da stupirsi nell'apprendere che durante la lavorazione si sono registrati gravi incidenti ai danni degli spericolati stuntmen, in particolare proprio nelle straordinarie sequenze automobilistiche.
    L'impronta realistica e fisica del nuovo corso di James Bond è comunque garantita dal granitico Daniel Craig ([[Invasion]], [[Munich]]), sempre più a suo agio nel ruolo di 007 ormai privo di qualsivoglia gadget fantasioso (unica eccezione:un cellulare hi-tech), spartano anche nel look che però non manca di sfoderare un classico smoking "preso in prestito" all'interno di un teatro austriaco durante la Tosca di [[Giacomo Puccini]].

    L'attore inglese si produce in una serie di corpo a corpo, inseguimenti e sparatorie praticamente incessanti, dai quali esce sempre con nuove cicatrici e vestiti irrimediabilmente sgualciti, la trama si comprime nei pochi momenti di pausa in una serie di informazioni e risvolti che richiedono una certa attenzione, soprattutto molti riferimenti e personaggi sono collegati al precedente [[Casino Royale]], ma anche chi sceglie di non badare troppo agli eventi frenetici che si susseguono può comunque trovare motivo d'interesse nello spettacolo delle immagini e lasciarsi cullare già dai sinuosi titoli di testa, bellissimi come tradizione, un trip psichedelico a base di sabbia desertica, corpi femminili e la silhouette di Bond che spara in bullet-time. La Theme-song è cantata da Alica Keys e Jack White.

    Il regista [[Marc Forster]] ([[Il cacciatore di aquiloni]]) subentra a [[Martin Campbell]] ([[La maschera di Zorro]]) nel difficile passaggio del testimone, non si può fare a meno di constare che i livelli di eccellenza di [[Casino Royale]] non vengono raggiunti da questo nuovo capitolo penalizzato da un montaggio caotico nelle sequenze d'azione e una trama non sempre avvincente, ma i danni sono stati limitati grazie ad una compatezza formale e un'ottima prova degli attori.

    Per quanto riguarda certe sensazioni che richiamano la serie [[Jason Bourne]], non contemplate da [[Casino Royale]], sono dovute probabilmente alla presenza di Dan Bradley come regista della seconda unità, dopo le esperienze nello stesso ruolo in [[The Bourne Supremacy]] e [[The Bourne Ultimatum]]. Le locations sono state ricavate in gran parte in Italia (Lago di Garda, le cave di Massa Carrara, Siena, Talamone, ecc.), inoltre sono stati allestiti set in Cile, Austria e Panama oltre agli studi inglesi di Pinewood.

    Le nuove Bond-girls di [[Quantum of Solace]] sono due: la splendida russa [[Olga Kurylenko]] è la giovane e vendicativa Camille che diviene la spalla di James Bond, l'attrice si è già fatta notare poco vestita in [[Hitman]] (2007), mentre l'inglese Gemma Arterton ("RocknRolla") è la statuaria agente Fields che cede ben presto al fascino di 007 . Piccola ma significativa parte anche per [[Giancarlo Giannini]] ([[Darkness]]) che riprende il personaggio di Mathis visto in [[Casino Royale]]. Impeccabile [[Judi Dench]] ([The Chornicles of Riddick) nel ruolo di "M", impossibile pensare il capo dei servizi segreti britannici M16 con un altro volto, una donna forte che ormai fatica sempre di più a nascondere un amore quasi materno verso Bond. Curiose le dichiarazioni di Mathieu Almaric ([[Lo scafandro e la farfalla]]) che citano Sarkozy e Berlusconi come fonti d'ispirazione per la costruzione del personaggio di Greene, subdolo nella sua normalità e simpatia.

    Per i nostalgici dei vecchi film dell'agente 007 compare anche una gustosa citazione di [[Agente 007 - Missione Goldfinger]] (1964) nella sequenza del ritrovamento di un cadavere nudo ricoperto da una strana sostanza viscosa. Un film massiccio, ruvido e selvaggio come il nuovo James Bond.

    Tit.originale: "Quantum of Solace"
    Paese: Inghilterra/USA
    Rating: 7/10

     

     

    Pubblicato in Recensioni

    Tags: Action

    MemoCinema

    MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

    Browser Suggeriti

    browser chrome browser firefox browser safari

    Google Plus

    Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
    Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
    Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

    Seguici su Google+
    Seguici su Facebook
    Seguici su Twitter