Cinemaz logo
  • Recensioni

Onora il padre e la madre (2007) di S. Lumet

onorailpadre.jpgTit.originale: Before the Devil Knows You're Dead
Paese: U.S.A.

Spietato noir con protagonista la coppia di fratelli interpretati da Ethan Hawke e Philip Seymour Hoffman, diretto da un vecchio leone del cinema americano: Sidney Lumet. Andy Hanson ([[Philip Seymour Hoffman]]) convince il fratello Hank ([[Ethan Hawke]]) a compiere una rapina, entrambi hanno gravi problemi di denaro e il colpo architettato sembra facile e sicuro. Hank scopre suo malgrado che la gioielleria da svaligiare è quella dei genitori, ma ormai Andy ha deciso che è troppo tardi per tornare indietro. La situazione precipita in una serie di sfortunati eventi.

Vi sono film che riescono a descrivere meglio di altri la realtà della vita di tutti i giorni, "Onora il padre e la madre" è uno di questi, pur nei suoi atti estremi e nichilisti, generati dalla folle rincorsa verso una vita migliore ma soprattutto alla ricerca spasmodica del Dio denaro: viviamo tempi cupi e non è il caso di fare finta di niente.

[[Sidney Lumet]], regista ultra ottantenne con alle spalle titoli memorabili come "[[La parola ai giurati]]"(1957), "[[Serpico]]"(1973), "[[Il verdetto]]"(1982), compie una vivisezione di un crimine che lacera un'intera famiglia e seppellisce con metodica perizia gli ultimi strali del sogno americano, sempre che questi sia mai esistito veramente.

La progressione della vicenda è scandita con lunghi flash-back ad incastro che non seguono l'esatta cronologia degli avvenimenti, quindi fin da subito lo spettatore percepisce che tutto è andato storto, quello che segue è il devastante ritratto dei protagonisti di fronte a una via senza uscita che ha il sapore di una tragedia greca.

Gli attori sono semplicemente formidabili, tanto che è difficile scegliere chi è più bravo tra l'insicuro e ingenuo Hank interpretato da Ethan Hawke ([[Gattaca]], [[Training Day]]), e il problematico e luciferino Andy con il volto di [[Philip Seymour Hoffman]] ([[Capote]], [[MII:3]]), senza dimenticare la prova maiuscola di [[Albert Finney]] ([[Big Fish]]), nel ruolo chiave e dai risvolti crudeli del padre dei due fratelli rapinatori. Brava anche [[Marisa Tomei]] ([[Terapia d'urto]], [[The Wathcer]]), la donna contesa da Hank e Andy, che si segnala per una forma fisica invidiabile e una sequenza più che bollente, a inizio pellicola, a letto con Hoffman.

Durante "Onora il padre e la madre" si respira un pessimismo fatale che racconta di rapporti tra padri e figli disintegrati dalle continue incomprensioni, abuso di sostanze stupefacenti (Andy e i suoi allucinanti "appuntamenti" con un efebo-spacciatore), pistole che compaiono nei momenti meno opportuni (la rapina ma anche l'incontro con la coppia di fratelli ricattatori), sino a un finale disperato e doloroso nelle corsie di un ospedale, che più che a una resa dei conti assomiglia a una sconfitta che coinvolge tutto e tutti. Il mondo è un posto malvagio.

Rating: 9/10

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Action

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus