Cinemaz logo
  • Recensioni

Una top model nel mio letto, il trionfo del cretino

ImageNel nuovo film del regista di La Cena dei Cretini e Sta zitto, non Rompere torna Francois Pignon, l'eroe per caso di commedie paradossali che mettono d'accordo critica e pubblico.Nel cast Daniel Auteil, Claude Berry, Gad Elmaleh, Kristin Scott Thomas e Alice Taglioni nel ruolo della modella.  
 

 

Ormai, almeno al cinema, cretino rischia di non essere più un insulto. Merito di Francois Pignon, il personaggio che dai tempi del Rompiballe con Jacques Brel fino alla Cena dei Cretini e i suoi seguiti è diventato una delle figure di maggior successo della commedia francese. Pignon è il cretino di successo, quello sempre al centro della storia suo malgrado, una figura che fa ridere come quei pugili che vincono giocando di rimessa: alla fine sono campioni ma hanno preso un sacco di botte. Il papà del moderno Pignon è Francis Veber, il regista di La cena dei Cretini e Sta zitto, non Rompere film fortunatissimi al botteghino come questo Una Top Model nel mio Letto, che in Francia ha già fatto registrare incassi milionari (in euro). La storia é in puro stile Pignon:  c'é un uomo d'affari molto noto che, all'uscita di un ristorante, viene fotografato da un paparazzo insieme alla bellissima amante. Per scongiurare il pericolo del divorzio dalla ricchissima moglie, l'uomo d'affari sostiene che in realtà la donna è l'amante del modestissimo parcheggiatore finito per caso nello scatto. Per rendere tutto credibile, i due vengono costretti a convivere nel minuscolo appartamento di Pignon, che si trova suo malgrado a fare la parte del più improbabile degli amanti.
Una Top Model nel mio Letto è un film con un cast di primissimo piano formato da
Daniel Auteil, Claude Berry, due fedelissimo di Veber, e da Gad Elmaleh, un comico specialista di one man show che riesce a essere convicentissimo nel ruolo di Pignon. La novità più rilevante rispetto ai titoli precedenti è lo spazio concesso ai personaggoi femminili, dalla moglie di Kristin Scott Thomas alla top model di Alice Taglioni, ex miss Corsica. "Non era successo prima solo per caso: mi sono capitate storie d'amicizia al maschile, tutto qui. Nessun preconcetto nei confronti delle donne. Stavolta ho avuto la possibilità di raccontare una storia d'amore e l'ho fatto. Scrivere per le donne non è più diffiicile che farlo per gli uomini" ha raccontato il regista che è riuscito a mettere d'accordo la critica con il pubblico, riscuotendo premi e grandi incassi.
Una Top Model nel mio Letto ha tutte le caratteristiche della migliore commedia francese, ritmo, dialoghi perfetti, situazioni paradossali, massicce dosi dell'umorismo più elegante. E' il trionfo del paradosso come lente deformante di una società sempre piu' standardizzata e falsa che si dimostra di gran lunga al di sotto del cretino che crede di poter dominare. Già perchè il cretino è imprevedibile, fuori dagli schemi, non segue la legge del denaro e del potere e proprio per questo finisce per trionfare. Eppoi se il cinema deve regalare sogni, non è forse giusto sognare che un giorno anche nella nostra vita di sconosciuti Pignon possa un giorno piovere una top model come Alice Taglioni?

 

Pubblicato in Recensioni

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus