• Recensioni

Maze Runner: La Rivelazione

Maze Runner: La Rivelazione

Ecco il nuovo capitolo della saga.

Finalmente arriva in sala Maze Runner: La Rivelazione, terzo e ultimo appuntamento della trilogia tratta dal romanzo di James Dashner, con Dylan O'Brien nei panni di Thomas.

Siamo giunti così al capitolo finale di un'altra serie fantascientifica molto amata soprattutto dal pubblico dei teens che dal 2014, anno di uscita di Maze Runner: Il Labirinto, ha iniziato a seguire le gesta del giovane Thomas, interpretato da Dylan O'Brien.

Con Maze Runner: La Rivelazione dal 1 febbraio nei nostri cinema, si chiude infatti la trilogia tratta dai romanzi di James Dashner, portata sullo schermo da Wes Ball regista anche del secondo film Maze Runner: La Fuga del 2015.

Prenota il tuo biglietto per Maze Runner: La Rivelazione

A distanza di tre anni dal precedente episodio, è sempre Wes Ball a riprendere il filo delle vicende ambientate in un futuro distopico dove un gruppo di adolescenti, sopravvissuti alla prigionia della Radura e alla disperata fuga attraverso deserti e mondi sotterranei, è determinato a trovare una cura contro il virus mortale che si è abbattuto sul pianeta.

Maze Runner: La Rivelazione - Il trailer

Questa volta Thomas, leader e assoluto protagonista della serie, dovrà guidare e salvare i suoi amici in una missione spericolata all'interno della famigerata Last City.

Come molti sanno la realizzazione di Maze Runner: La Rivelazione, la cui uscita era prevista per il 2017, ha subito uno slittamento dopo un incidente occorso proprio al protagonista Dylan O'Brien.

Gli elementi caratterizzanti del lavoro di Wes Ball trovano comunque conferma anche in questo nuovo capitolo ancora una volta affidato allo sceneggiatore T.S. Nowlin: ottime scene d'azione e ritmo incalzante che coinvolge lo spettatore lungo le oltre due ore di durata della pellicola.

Se la continuità rappresenta un punto di forza per gli appassionati, finisce per essere per certi versi anche un po' un limite in quanto Wes Ball fatica a regalare spunti di reale novità e sorpresa alla narrazione.

Il poster di Maze Runner: La Rivelazione dal 1 febbraio al cinema

Maze Runner: La Rivelazione

D'altronde alla luce del successo commerciale dei precedenti capitoli si è giustamente voluto puntare su un canovaccio ben collaudato pescando a piene mani, per effetti visivi e stile di ripresa, dalle migliori recenti esperienze cinematografiche del genere.

Accanto a Dylan O'Brien, troviamo Ki Hong Lee, Kaya Scodelario, Thomas Brodie-Sangster e le presenze "adulte" di Rosa Salazar, Giancarlo Esposito e Patricia Clarkson.

Come detto i primi due film hanno avuto un ottimo risultato al box office con oltre 650 milioni di dollari incassati e questo ha portato la 20th Century Fox ad investire circa 62 milioni di dollari per la produzione di questo ultimo capitolo.

Maze Runner - La Rivelazione per il momento ha incassato circa 124 milioni di dollari nel mondo di cui 27 nel mercato domestico dove è uscito il 26 gennaio prendendosi il primo posto al Box Office anche se con un risultato inferiore al suo predecessore del 2015.

Vedremo come sarà l'andamento del film nel nostro mercato tenendo conto che la concorrenza tra le nuove uscite è agguerrita anche se destinata a target decisamente diverso (The Post) e che a breve sarà il momento di Cinquanta Sfumature di Rosso...

Paolo Piccioli

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Maze Runner - La Fuga, Dylan O'Brien, The Maze Runner, Maze Runner: La Rivelazione, The Maze Runner 3

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter