Cinemaz logo
  • Recensioni

Chiamami Col Tuo Nome

Chiamami Col Tuo Nome

Esce al cinema il film di Luca Guadagnino

Forte di ben quattro nomination agli Oscar, ecco Chiamami Col Tuo Nome, l'acclamata opera diretta da Guadagnino e interpretata da Timothée Chalamet e Armie Hammer.

Arriva nelle sale italiane Call Me By Your Name - Chiamami Col Tuo Nome, l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di André Aciman, portato sul grande schermo dal nostro Luca Guadagnino e scritto da James Ivory.

Prenota il biglietto per Chiamami Col Tuo Nome

Guarda il trailer di Chiamami Col Tuo Nome dal 25 gennaio al cinema

L'uscita in sala segue di pochissimo la notizia delle quattro candidature ottenute dal film in vista dei prossimi premi Oscar nelle categorie di Miglior Film, Miglior Attore Protagonista (Timothée Chalamet), Miglior Sceneggiatura Non Originale (Ivory) e Miglior Canzone (Mystery of Love).

Grande attesa e curiosità dunque nel vedere come il pubblico nostrano accoglierà questa struggente storia d'amore tra due ragazzi travolti dalla passione in una fastosa e magica campagna italiana degli anni Ottanta.

I due protagonisti sono infatti il diciassettenne Elio e l'affascinante Oliver studente americano di 24 anni che conquista il cuore di Elio nel corso di un'estate che segnerà le loro giovani vite.

Guadagnino punta tutta l'attenzione e gran parte della pellicola sui volti e sui corpi dei due ragazzi, riuscendo ad allargare però lo sguardo anche al contesto familiare e sociale che li circonda; il rapporto tra Elio e il padre, interpretato da Michael Stuhlbarg, è una delle chiavi importanti di lettura dell'opera, che resta comunque un classico romanzo di formazione.

Ecco il poster di Chiamami Col Tuo Nome

Chiamami Col Tuo Nome

Con Chiamami Col Tuo Nome che il regista definisce "un film sul desiderio, che non conosce distinzioni di genere", Luca Guadagnino conclude quella che viene definita la sua "trilogia del desiderio", dopo Io sono l'amore (2009) e A Bigger Splash (2015).

Lo stile raffinato e la grande cura dei dettagli sono tra gli elementi distintivi del film che però ha senza dubbio i suoi punti di forza nella recitazione naturale e spontanea dei due protagonisti; in particolare colpisce la bravura di Timothée Chalamet, classe 1995, che non a caso ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti come Miglior attore, incluse naturalmente le candidature ai Golden Globes e agli Oscar.

I riscontri positivi che il film ha fatto registrare hanno favorito lo sviluppo di un progetto per un sequel già annunciato, ma prima di procedere su questo fronte Guadagnino sarà impegnato nella produzione di Suspiria (remake del film di Dario Argento) e il thriller Rio con Michelle Williams, Jake Gyllenhaal e Benedict Cumberbatch.

Una serie di progetti che confermano la vocazione di Luca Guadagnino ad inserirsi nella recente schiera di cineasti italiani che prestano il proprio talento in co-produzioni internazionali e che ricevono apprezzamenti unanimi anche fuori dai nostri confini: in stagioni in cui si parla della crisi del prodotto cinematografico del Bel Paese, film come Chiamami Col Tuo Nome restituiscono un senso di speranza e di orgoglio per i nostri autori e cineasti.

Paolo Piccioli

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Armie Hammer, Oscar, Luca Guadagnino, Oscar 2018, Chiamami Col Tuo Nome, Timothée Chalamet

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus