Cinemaz logo
  • Recensioni

Thor: Ragnarok - 8 motivi per vederlo

Thor: Ragnarok - 8 motivi per non perderlo!

E' al cinema Thor: Ragnarok, terzo e ultimo capitolo dedicato al Dio del Tuono

Taika Tahiti sale in regia dopo i suoi due predecessori, stravolge completamente le atmosfere e sfodera uno dei film di supereroi più convincenti e divertenti di sempre ...

Intanto il trailer e una brevissima sintesi della trama di Thor: Ragnarok ... senza spoiler ;-)

Thor è imprigionato dall’altro lato dell'universo senza il suo potente martello e deve lottare contro il tempo per tornare ad Asgard e fermare il Ragnarok - la distruzione del suo mondo e la fine della civiltà asgardiana - per mano di una nuova e onnipotente minaccia: la spietata Hela.

Prenota il tuo biglietto per Thor: Ragnarok

Perchè vederlo?

1) E' sfolgorante - Come risulta chiaro dal trailer e dagli spettacolari acid posters (fai click qui per andare alla gallery), Thor: Ragnarok è completamente diverso dai due capitoli che lo hanno preceduto: divertente, coloratissimo, spensierato e al tempo stesso epico.

2) Thor - E' simpaticissimo. Persa la leggendaria chioma bionda, sembra alleggerito anche nello spirito e sfodera un lato irresistibile, un po' spaccone, che fa dimenticare il personaggio dai tormenti un po' shakespeariani, nei quali si riconosceva il tocco più classico di Sir Kenneth Branagh, regista del primo film.

3) Hulk - Bruce Banner e il suo incontenibile alter ego Marvelliano, sono gli indiscussi protagonisti di Thor: Ragnarok. Sembra infatti che con questo film prenda l'avvio una trilogia "nascosta" a lui dedicata (Leggi la nostra news sul tema). Non si fa fatica a crederlo: Hulk dilaga e fa coppia con Thor in una sorta di buddy movie intergalattico, rendendosi protagonista di alcuni dei momenti più esilaranti e al tempo stesso epici di tutta la pellicola.

Thor: Ragnarok - Poster Hulk

4) Hela - Cate Blanchett da' vita a uno dei personaggi malvagi più riusciti dell'universo cinematografico Marvel. Dal primo momento in cui compare sullo schermo, sexy, poderosa e affascinante, catalizza istantaneamente l'attenzione su di se'.

5) Thor e Loki - Il rapporto tra i due fratelli subisce una svolta: Thor dovrà imparare a fidarsi di un Loki - Tom Hiddleston che ha già conquistato il pubblico con la sua amabile perfidia. Ma ci si può davvero fidare di Loki?

6) Il regista - Taika Waititi reinventa completamente l'estetica cinematografica del figlio di Odino, creando in Thor: Ragnarok un mondo visivamente entusiasmante, esilarante e sorprendentemente kitsch, perfettamente coniugato però con i momenti più epici dove si affrontano le battaglie più difficili e le sfide più ardue.

7) La colonna sonora - Il successo di Guardiani della Galassia ha lasciato il segno e anche il team di Thor: Ragnarok ha capito perfettamente l'importanza di una colonna sonora potente e evocativa, nella quale spicca la leggendaria Immigrant Song dei Led Zeppelin.

8) Il resto del cast - Oltre agli interpreti già conosciuti nei precedenti film, Anthony Hopkins - Odino e Idris Elba - Heimdall, ci sono infatti le new entry che si integrano a perfezione: Tessa Thompson, Karl Urban e Jeff Goldbum in un ruolo ritagliato su misura.

Thor: Ragnarok ha sicuramente imparato molto da Guardiani della Galassia, ma è un film dalla personalità fortissima che si conquista un posto speciale nella ricchissima costellazione Marvel.

Prenota il tuo biglietto per Thor: Ragnarok

 

Pubblicato in Recensioni

Tags: Marvel, Idris Elba, Tom Hiddleston, Supereroi, Anthony Hopkins, Chris Hemsworth, Cate Blanchett, Taika Waititi, Thor: Ragnarok, I 10 film da vedere

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus