Johnny Depp ricorda Wes Craven

Johnny Depp

Come molti altri volti noti di Hollywood prima di lui, anche Johnny Depp ha voluto ricordare il regista mago dell'horror Wes Craven, scomparso il 30 agosto scorso.

L'attore, ora in giro per il mondo per presentare il suo ultimo film Black Mass dopo averlo portato a Venezia, ha parlato del regista che aiutò a lanciare la sua carriera nel mondo del cinema.

"Wes Craven è stato l'uomo che mi ha lanciato. E, dal mio punto di vista, l'ha fatto senza alcun motivo in particolare" ha detto Johnny Depp ricordando i suoi esordi nel film horror di Craven Nightmare on Elm Street uscito nel 1984 che diede il via alla saga di Nightmare.



Johnny Depp ricorda Wes Craven


"All'audizione avevo letto la mia parte con sua figlia. Io ero solo un musicista, non mi interessava la recitazione. Non era una cosa vicina al mio cuore o al mio cervello, più o meno come ora" ha raccontato l'attore de I pirati dei Caraibi e di Blow, fra gli altri film girati negli ultimi trent'anni che l'hanno reso uno dei volti più noti di Hollywood nel mondo.

"Ma Wes Craven era coraggioso abbastanza da darmi la parte solo grazie all'opinione della figlia. Era un buon uomo, che possa riposare in pace" ha concluso Depp.

by funweek.it/cinema

 

Pubblicato in VideoNews

Tags: Video, Johnny Depp, Wes Craven

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004
Il servizio di prevendita e prenotazione di Cinemaz.com utilizza il sistema di biglietteria SIAE Point Break
Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter