Cinemaz logo

5 retroscena su Fantozzi

Correva l’anno 1975 quando Paolo Villaggio si è calato nei panni di uno dei personaggi più conosciuti del cinema italiano.





Parliamo ovviamente di Fantozzi, protagonista di una vera e propria saga, iniziata sotto la regia di Luciano Salce.
Siamo certi del fatto che sappiate molte cose sul ragionere più famoso d'Italia, ma vogliamo comunque incuriosirvi con qualche retroscena.
Eccovene cinque.

1. Il 'vero' Fantozzi. Il personaggio di Fantozzi è ispirato, come spesso accade, a una persona reale. Era infatti un collega di Paolo Villaggio nel periodo in cui l'attore lavorava all'Italsider di Genova, nonché suo vicino di scrivania, ed era solito farsi trascinare in disastrose avventure proprio da Paolo.

2. Fantozzi, tutti tranne Villaggio. Paolo Villaggio, inizialmente, non aveva intenzione di interpretare il ruolo di Fantozzi. Lo propose così prima a Renato Pozzetto e poi ad Ugo Tognazzi, ma entrambi rifiutarono. Convinto anche dal regista, Paolo decise infine di calarsi nei panni del ragioniere. E fece bene.

3. Il famoso cappello. C'è un accessorio da cui Fantozzi non si separa mai. È il suo famoso cappello, per l'esattezza uno 'spagnolin' genovese, che cambia posizione in base allo stato d'animo del ragioniere.

4. La figlia di Fantozzi. Il ruolo di Mariangela Fantozzi è stato interpretato da Plinio Fernando, che attualmente vive a Roma e si è completamente allontanato dal mondo dello spettacolo.

5. L'ultima apparizione. Abbiamo visto il personaggio di Fantozzi per l'ultima volta il 3 dicembre 2010 nella trasmissione I miigliori anni, condotta da Carlo Conti.

by funweek.it/cinema

 

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Questo sito utilizza i cookie per funzionare correttamente, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il proprio traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Proseguendo nella navigazione avrai dato il tuo consenso.