Cinemaz logo

Cinema evacuato durante 50 sfumature, colpa di un'ubriaca

50 sfumature di grigio ha provocato reazioni contrastanti in giro per il mondo, ma finora non avevamo mai letto nulla di simile a quanto accaduto ad una povera donna di Milton Keynes, città del Regno Unito.




La notizia è stata riportata proprio da un sito che pubblica news locali e si parla addirittura di cinema evacuato e di spettatori talmente infuriati da chiedere il rimborso del biglietto.
Ma cosa è accaduto di tanto terribile?

Una donna, molto probabilmente ubriaca, avrebbe iniziato a vomitare durante la proiezione del film.

"Ha perso il controllo di tutto – ha dichiarato al sito uno spettatore – compresi tutti i fluidi corporei. In tutto il cinema si sentiva una puzza tremenda. Tutti ci aspettavamo di vedere Christian imbavagliare Anastasia e di sicuro non ci aspettavamo che dovessimo imbavagliarci noi per il tanfo".

La colpa della reazione della donna non è comunque riconducibile al film, questo dobbiamo precisarlo.
La spettatrice era infatti talmente ubriaca da dover essere trasportata fuori di peso "e il casino che si è lasciata dietro era semplicemente disgustoso", ha aggiunto un'altra fonte.

"Era impossibile pulire tutto in quel momento – ha continuato lo spettatore – era un lavoro per specialisti, per cui il film è stato fermato e tutti sono dovuti uscire".
La ciliegina sulla torta? Era San Valentino, per cui la sala era piena di coppie, che – scommettiamo – ricorderanno purtroppo fin troppo bene questo 14 febbraio...

by funweek.it/cinema

 

Pubblicato in VideoNews

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Questo sito utilizza i cookie per funzionare correttamente, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il proprio traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Proseguendo nella navigazione avrai dato il tuo consenso.