Cinemaz logo

 

 

Niente armi sul set: produzioni tv e cinematografiche in stallo

Da venerdì i set televisivi e cinematografici dove si utilizzano armi sono in fase di stallo: una nuova legge del Ministero dell'Interno rischia infatti di creare un danno ingente alle produzioni italiane, soprattutto a quelle di genere poliziesco.





Di fatto viene infatti ostacolato l'uso delle armi sui set di film e telefilm, con conseguenti enormi difficoltà nel girare le scene di azione e sparatorie.

La questione è assai complicata. Piero Valsecchi, produttore di una delle case più importanti in Italia, Taodue, l'ha spiegata così al Corriere della Sera: "Come accade in tutta Europa si spara con armi vere, modificate ovviamente. Le stesse fabbriche d'armi applicavano le modifiche necessarie affinché le pallottole non potessero uscire dalla canna. E certificavano che la pistola sparava a salve. Da qualche tempo una commissione del Ministero degli Interni stava lavorando per cambiare le cose. Che sono appunto cambiate da venerdì. Ma secondo le armerie queste nuove modifiche non vanno bene e dunque le armi non possono essere certificate. Da qui il blocco totale".

Preoccupati Anica, associazione nazionale delle industrie cinematografiche, e Apt, associazione dei produttori televisivi, che hanno diramato un comunicato molto allarmato: "A partire da oggi ogni fornitura di armi ad uso scenico si ferma, e con essa si fermano tutti i set cinematografici e di fiction d'azione. Le perdite economiche si annunciano ingenti. Tutto ciò a causa della Legge che regolamenta la detenzione e l'uso delle armi a uso scenico".

Valsecchi spiega anche perchè non si possono usare pistole giocattolo al posto di quelle vere: "Perché si vedrebbe. È una questione anche di peso, del rapporto che l'attore/gangster/killer instaura in quel momento con l'arma. Con il giocattolo non si crea".

A rischio, insieme alla veridicità delle sparatorie sui set, migliaia di posti di lavoro. Il rischio infatti è che case di produzione come TaoDue ("Squadra antimafia", "Ris delitti imperfetti", "Il capo dei capi") siano costrette a recarsi all'estero per poter produrre le serie tv. Mettendo a rischio qualcosa come 15.000 posti di lavoro.

Sul web, intanto, scatta l'ironia: molti utenti pubblicano foto modificate di personaggi di film e fiction impegnati in sparatorie...alternative.

by funweek.it/cinema

 

 

 

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Cinemaz: film, cinema, prenotazioni e prevendite biglietti | Informativa sulla Privacy | powered by Tix Production | p.iva IT08230901004 | Android is a trademark of Google Inc.. | App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.. iPad, iPhone e iPod sono marchi registrati di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.

Seguici su Google+ Seguici su Facebook Seguici su Twitter SSL Certificate