Cinemaz logo

Emily Blunt: 'Io, eroina tutta d'un pezzo in Edge of Tomorrow'

In Edge of Tomorrow la bella Emily Blunt si cala nei panni di Rita Vrataski, soldatessa delle Forze Speciali che affiancherà Tom Cruise (aka William Cage) in una corsa contro i salti temporali per sconfiggere una spietata razza aliena.

 

 

Sembrerebbe un classico film sci-fi, una delle tante storie a cavallo tra azione e fantascienza, e – in effetti – in un certo senso dobbiamo ammettere che sia proprio così, ma guai a chiamare Rita una comune eroina.

Se c'è un motivo, infatti, che ha spinto Emily ad accettare il ruolo è stato il fatto che Rita potesse essere un personaggio femminile d'ispirazione per le ragazze e, secondo l'attrice, nei film d'azione non se ne vedono molti.

"Penso solo che sia rarissimo. – ha infatti confessato al New York Daily News – Voglio dire che è difficile ormai imbattersi in un ruolo femminile di potere in un film d'azione. Di solito tengono la mano del ragazzo e gli corrono dietro, come se non sapessero dove andare senza tenergli la mano. O almeno questo è ciò che leggo e vedo di solito".

Ragazze piagnucolose e senza spina dorsale, insomma: niente a che vedere con Rita, che corre indossando un'armatura di più di 30 kg per la felicità – si fa per dire – di Emily, che ha dovuto faticare non poco per girare una scena sulla sabbia e che, sul set, per dare vita alle grandi battaglie del film, si è quasi rotta il naso.

"Mi è arrivata in faccia l'impugnatura della mia spada. – ha raccontato l'attrice – Si è praticamente incastrata tra i cavi e mi è rimbalzata in faccia. Abbiamo dovuto rimandare le riprese per un paio di giorni". Tutta d'un pezzo dentro e fuori dal set...

by funweek.it/cinema

 

 

 

Pubblicato in VideoNews

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus