Cinemaz logo

Maleficent: Brad Pitt aggredito sul red carpet

Bruttissima avventura per Brad Pitt sul red carpet della premiere di Maleficent al teatro El Capitan di Los Angeles.

 

 

L'attore stava firmando autografi quando un ragazzo ha improvvisamente scavalcato la barriera e ha provato a colpirlo al volto.

La polizia ha subito fermato il ragazzo, costringendolo a stendersi a terra e ammanettandolo, prima di allontanarlo dal tappeto rosso. Come comunicato poi dalla polizia di Los Angeles si tratterebbe di un volto già noto alle autorità: il 25enne ucraino Vitalii Sediuk ha infatti la 'molesta' abitudine di infastidire personaggi noti sul tappeto rosso, cosa già accaduta quattro volte solo nel 2014.

Era Vitalii, infatti, il ragazzo che a Cannes ha provato ad infilarsi sotto l'abito di America Ferrera, mentre a gennaio abbracciò Bradley Cooper sul red carpet degli Screen Actors Guild Awards. La sua terza vittima è stata invece Leonardo DiCaprio sul tappeto rosso del Santa Barbara International Film Festival.

Insomma, il ragazzo è un habituè dei red carpet, così come delle stazioni della polizia: stavolta non se la caverà però con poco. Stando a quanto scrive Variety, infatti, Vitalii dovrà pagare una cauzione di 20mila dollari per uscire di prigione e ha ottenuto un ordine restrittivo nei confronti di Brad Pitt valido per 5 giorni. Per la cronaca, il divo hollywoodiano non si è fatto nulla e – dopo l'incidente – è tornato sorridendo a firmare autografi.

by funweek.it/cinema

 

 

MemoCinema

MemoCinemaTi ricordi la trama di un film ma non conosci il titolo? Prova MemoCinema, il sito che ti aiuta a ritrovare i film dimenticati.

Browser Suggeriti

browser chrome browser firefox browser safari

Google Plus

Questo sito utilizza i cookie per funzionare correttamente, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il proprio traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Proseguendo nella navigazione avrai dato il tuo consenso.